martedì 13 giugno 2017

Presentazione: "La sala da ballo" di Anna Hope

Buongiorno lettori, 
stamane sono lieta di presentarvi un romanzo che sembra avere tutte le carte in regola per piacermi tantissimo. Se vi dicessi Yorkshire e brughiera? Se ci aggiungessi elementi come l'amore e la follia? Questo l'ammaliante mix racchiuso nelle pagine de La sala da ballo  romanzo di Anna Hope edito da Ponte alle Grazie

Trama:
Inghilterra, 1911. In un manicomio al limitare della brughiera dello Yorkshire, dove uomini e donne vivono separati gli uni dagli altri da alte mura e finestre sbarrate, c’è una sala da ballo grandiosa ed elegante, con tanto di palcoscenico e orchestra. In questo luogo sognante e raffinato, i pazienti si ritrovano una volta alla settimana per danzare: qui hanno la possibilità di sentirsi liberi, di mostrare i sentimenti, di muovere i loro corpi in libertà. I desideri lungamente messi a tacere tornano ad agitare con prepotenza i cuori dei protagonisti. 


Proprio nella sala da ballo Ella Fay, una giovane operaia ricoverata contro la sua volontà per una crisi isterica, conosce John Mulligan, un uomo dalla sensibilità fuori del comune, che soffre di depressione in seguito a un trauma. Complice del loro incontro è Clem, una paziente affetta da manie suicide, che aiuta Ella a leggere i messaggi di John. A occuparsi di loro c'è il dottor Fuller, un medico ossessionato dall'eugenetica e fermamente convinto che la musica e la danza possano aiutare nella cura delle malattie psichiatriche.

Quattro personaggi che intrecciano le loro storie in un affresco originale e carico di significati profondi: i loro dolori e le loro frustrazioni sono anche i nostri, come pure la danza liberatoria, il coraggio di gridare, la voglia di cambiare.

«Un’esplorazione tenera, commovente e profonda dei desideri che sopravvivono negli ambienti più inospitali».
Sunday Express

«La scrittura è elegante e arguta, le descrizioni delle emozioni e del paesaggio sono meravigliose». The Observer

«Un libro che si legge d’un fiato, che trasporta il lettore in un altro tempo, in un altro luogo, dentro la fantasia di un’autrice di enorme talento».
Irish Independent


L'autriceAnna Hope, autrice e attrice, è nata a Manchester e ha studiato presso la Oxford University e la Royal Academy of Dramatic Art. La sala da ballo, il suo secondo e acclamato romanzo, si ispira alla storia del suo trisnonno, che fu ricoverato in un manicomio molto simile a quello descritto nel romanzo. Anna Hope vive a Londra con la sua famiglia, ma appena può si rifugia sulle montagne del Galles, dove ama passeggiare.



Disponibile in tutte le librerie fisiche e online.

Ringrazio Ponte alle Grazie edizioni per la copia. 

lunedì 12 giugno 2017

Presentazione: "Il valzer degli alberi e del cielo" - L'ultimo amore di van Gogh di Jean Michel Guenassia

Buon dì cari lettori,
da pochi giorni è entrato a far parte della mia libreria Il Valzer degli alberi e del cielo di Jean Michel Guenassia. Forse a causa della strana magia che colpisce noi lettori quando si verifica la combinazione perfetta di copertina, titolo e trama che sussurrano "leggimi, leggimi!" o forse perché basato sulla vita di un artista di spicco quale Vincent van Gogh, desideravo molto leggere questo romanzo. 
Grazie alla gentile disponibilità di Salani Editore posso mostrarvelo in tutta la sua bellezza. 

 «Sono Marguerite van Gogh. 
La signora Marguerite van Gogh. 
La moglie di Vincent. 
Sono vecchia e stanca, sto per andarmene, 
ma non rimpiangerò questa terra. 
Ritroverò Vincent e staremo 
insieme per sempre».


Nella torrida estate del 1890, a Auvers-sur-Oise, un uomo si presenta a casa del dottor Gachet: dall’aspetto, Marguerite, figlia del medico, lo scambia per uno dei tanti braccianti agricoli che lavorano nella zona. L’uomo è Vincent van Gogh, e per Marguerite, che ama dipingere ma si dibatte tra l’insoddisfazione di non riuscire a creare nulla di apprezzabile e una condizione di figlia predestinata a un matrimonio borghese, egli assume, giorno dopo giorno, le fattezze del maestro, del genio, dell’amore.



Guardandolo dipingere, la giovane vede ora i paesaggi in cui è cresciuta – le case dai tetti di paglia, le acque del fiume, i fiori, gli alberi, il cielo – con nuovi occhi: la potenza della vera arte si dispiega davanti a lei, mentre la relazione con Vincent si fa sempre più stretta, più pericolosa e infine fatale. 



Mettendo insieme, come nel Club degli incorreggibili ottimisti, potenza del racconto e verità documentaria, e consegnandoci pagine di vera poesia quando assistiamo insieme a Marguerite alla nascita dei capolavori di van Gogh, Guenassia fa rivivere l’epoca d’oro degli impressionisti e getta una nuova luce sulla tragica fine dell’artista e sui misteri che circondano alcune delle sue opere; e lo fa come sempre da un’angolatura originale, tratteggiando ancora una volta un’indimenticabile figura femminile.

«Vi farà guardare con altri occhi un artista che, contrariamente alla sua triste leggenda, divorava la vita». 
Paris Match


L'autoreJean-Michel Guenassia, avvocato, passione per la scrittura, saltuariamente sceneggiatore, autore di un poliziesco. Per dedicarsi totalmente al Club degli incorreggibili ottimisti, a cui pensava da dieci anni, ha abbandonato la professione. Il libro è balzato subito in testa alle classifiche con oltre 200.000 copie vendute in Francia ed è diventato il caso letterario più importante del 2009. Tradotto in dieci Paesi, è stato selezionato per il Prix Goncourt, vincitore del Goncourt des Lycéens, finalista al Prix des Libraires e ha ottenuto il primo premio dei lettori, con oltre un milione di voti, della rivista Notre temps. 


Disponibile in tutte le librerie fisiche e online.

Ringrazio Salani Editore per la copia.

mercoledì 7 giugno 2017

Segnalazione: Le tazzine di Yoko - Nella biscottiera: Come petali sulla neve di Antonella Iuliano

Segnalazione su 

Nella biscottiera: 


Libri nella brughiera: La Brughiera Contemporanea #2 - "Come petali sulla neve".

Libri nella brughiera: La Brughiera Contemporanea #2 - Come petali sulla neve:

Leggi la Recensione su 



"Questo è un romanzo davvero originale, che si discosta dai soliti modelli romanzeschi per esplorare un campo troppo sottovalutato in Letteratura a vantaggio dell'amore: l'amicizia, ma soprattutto l'amore fraterno".

"Uno stile pacato e poetico ma dai sentimenti forti, che in questo romanzo evoca addirittura atmosfere dickensiane".

venerdì 12 maggio 2017

Dal lever al coucher. La giornata del Re Sole di Laura Martin

Buongiorno lettori,
oggi sono lieta di presentarvi un piccolo saggio al cui sviluppo ho assistito fin dalla sua fase embrionale, Dal lever al coucher. La giornata del Re Sole di Laura Martin edito da Abra Books.
Se siete curiosi di conoscere le abitudini giornaliere e regali di Luigi XIV e della nobile corte che gli ruotava intorno, questo libricino contiene tutto ciò che c'è da sapere dal risveglio a momento di coricarsi del sovrano più famoso di Francia. 

Interessantissimo saggio dedicato a Luigi XIV ed all’importanza assolutamente strategica della sua articolata etichetta di corte, raffinato strumento di controllo sulla nobiltà e sul suo popolo. Un pamphlet che descrive dettagliatamente la sua giornata, dal risveglio al momento di andare a dormire. È in fondo una metafora del suo lunghissimo percorso di monarca assoluto, a partire dalla scomparsa di Mazzarino, quando assume pienamente le sue prerogative, fino alla morte.

Laura Martin è nata a Roma nel 1972, e svolge la sua primaria attività presso l’ospedale madre Giuseppina Vannini. Storica per passione, è profonda conoscitrice degli eventi francesi del diciassettesimo e diciottesimo secolo.


Non solo per appassionati di storia.

Disponibile in ebook e cartaceo.

sabato 22 aprile 2017

Presentazione: Basil di Wilkie Collins

Buon pomeriggio lettori e ben ritrovati!
Oggi ho per voi un consiglio letterario per il weekend nel caso vi troviate a passare in libreria e siete a corto di letture e se anche non lo siete è sempre meglio averne una in più; mi riferisco all'ultimo tesoro entrato a far parte della mia libreria: Basil di Wilkie Collins, edito da Fazi Editore lo scorso 13 aprile 2017.
Basil è il secondo  romanzo di Wilkie Collins, quello che gli portò la notorietà. La veste che accompagna questa nuova edizione di Basil denota gusto e delicatezza, adatta a noi lettori che amiamo l'Ottocento e le sue storie.
Bando alle ciance, vi mostro una serie di miei scatti accompagnati dalla trama davvero molto promettente.


Trama:
Giovane rampollo di una famiglia aristocratica, Basil si innamora perdutamente e a prima vista della figlia di un commerciante, incontrata per caso su un omnibus. Da quel momento la sua vita cessa di scorrere sui quieti binari di sempre per imboccare la strada ignota e accidentata che conduce alla tragedia. La decisione di sposarsi in segreto con la giovane Margaret, tanto vanitosa quanto priva di scrupoli, per non scatenare le ire del padre, saldamente ancorato ai propri pregiudizi sociali; la condiscendenza con cui accetta, su richiesta del suocero, di aspettare un anno prima di consumare il matrimonio: ogni passo, ogni singola scelta compiuta da Basil in buona fede si rivelerà un errore, e il cammino che avrebbe dovuto condurlo alla felicità gli spalancherà improvvisamente le porte di un baratro di abiezione e di ferocia. E il lettore verrà trascinato con lui fino in fondo, oltre l’apparenza della ordinaria, ma non per questo meno angosciosa, normalità.


Uno spaccato della società inglese della seconda metà dell’Ottocento, divisa tra una classe nobiliare arroccata sui propri privilegi e una borghesia mercantile in piena ascesa, Basil, pubblicato nel 1852, è il secondo romanzo scritto da Wilkie Collins: quello che lo rivelò al grande pubblico. 


Il sesso, la violenza, l’adulterio, la follia e la morte sono trattati con un’audacia che all’epoca fece molto scalpore, scandalizzando la stampa benpensante e deliziando il pubblico.


«La scrittura in questa storia è ammirevole. Fare la conoscenza di Basil è stato molto gratificante».
Charles Dickens

«Le risorse di Wilkie Collins sono inesauribili».
T.S. Eliot

«È impossibile smettere di leggere Wilkie Collins».
Alessandro Baricco


Puoi acquistare il romanzo Qui