venerdì 15 marzo 2013

Poesia: Boulevard d' Autunno



Distese ai margini,
abbattute,
a terra riposano
d’arancio  e  cremisi  
sfumate,
esse che in alto
ebbero casa.
Un dì frondose,
fruscianti
lamelle di vita.
Tappeto  amaranto
scricchiola
sotto le suole.
All’occhio  errante,
in lontananza
si restringe  la via
fino a morire
in un misero punto.

Fermo il poeta
tra le morte foglie,
fissa lì in fondo la sua
inquietudine.
Distoglie lo sguardo,
rovescia il capo,
fugge il suo demone.
Ed ecco sulla testa
fulve chiome
si accarezzano al vento.
Sul suo capo condannato:
un boulevard azzurro  
lentamente si schiude
tra nodose increspature,
come una serpe di cielo.
Disarmata,
l’ammaliata pupilla  
s’ immerge tra celesti voluttà

(Antonella Iuliano)





4 commenti:

  1. Antonella, è meravigliosa.. emozioni in versi. Sempre pensato che l'autonno è... poesia..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tesoro grazie!!! Si, tu sai che amo l'inverno, ma anche l'autunno m'ispira tantissimo.

      Elimina
  2. E' stupenda .... chiamale se vuoi emozioni! Brava, grazie per averla scritta ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Rita. Mi fa piacere ti sia piaciuta. :)

      Elimina